AltaRoma verso il futuro.

Strizza l’occhio al futuro AltaRoma e lo fa con il rinnovo degli organi sociali per il triennio 2015-2018, un rinnovo avvenuto, lo scorso, venerdì 24 aprile a Roma.

timthumb

Continua a leggere

Annunci

La mia emozionante, adrenalinica e sorprendente AltaRoma!

Cara AltaRoma,

Foto1784

Continua a leggere

AltaRomAltaModa waiting for January…

Esattamente dopo un mese dal termine delle sfilate romane, svoltesi dal 5 al 10 luglio 2013, la XXIII edizione di AltaRoma si conferma come una tappa fondamentale nella geografia modaiola. Difatti, avendo come obiettivo quello di ricollocare Roma nel fulcro tra due realtà: l’Alta Moda con la sua tradizione, e l’innovazione e la contemporaneità di designer emergenti, artigiani e artisti; AltaRoma, soprattutto in quest’ultima edizione ci ha confermato questa sua mission.

Scelgono Roma per presentare le loro collezioni, le grandi Maison dell’Alta Moda, da Balestra a Lettieri, da Curiel a Giada Curti, ma anche Cangiari e Sarli, senza sentirsi retrò accanto ai giovani talenti di Who Is On Next?, il concorso indetto da Vogue Italia e da AltaRomaAltaModa che valorizza i talenti emergenti della creatività Made in Italy.

Uno degli eventi per il quale ricorderemo questa XXIII edizione di AltaRoma, è stato, senza alcun dubbio, l’arrivo del grande, amato e discusso, Jean Paul Gaultier, fortemente voluto dal Presidente di AltaRoma Silvia Venturini Fendi, che con la sua partecipazione ha creato un punto di incontro tra l’Alta Moda francese e quella italiana, da lui indicata come la sua primaria fonte d’ispirazione all’inizio della sua carriera, per l’eccellenza e la maestria che la contraddistingue grazie ai suoi protagonisti.

Immagine

Jean Paul Gaultier, La Parisienne

Immagine

Jean Paul Gaultier, La Parisienne

Immagine

Jean Paul Gaultier, La Parisienne

Punto di incontro molto importante per AltaRoma è stato il rapporto creato con i buyer e la stampa internazionale, che ha elogiato la capitale, la moda e i designer.

Ora, dopo questo straordinario successo, non ci resta che dire… waiting for January!!!

Ma nell’attesa una breve gallery di questa XXIII edizione di AltaRomAltaModa, tra cui anche le sfilate a cui ho, fieramente, assistito per la prima volta, come quella di Sabrina Persechino, Abed Mahfouz (seduta nella prima fila di fronte a Silvia Venturini Fendi!!!), Antonella Rossi, Vittorio Camaiani, Jamal Taslaq:

Immagine

Giada Curti, Le Bandeau d’Amour

Immagine

Giada Curti, Le Bandeau d’Amour

Immagine

Abed Mahfouz, F/W 2013-2014

Immagine

Abed Mahfouz, F/W 2013-2014

Immagine

Angelo Bratis, S/S 2014

Immagine

Angelo Bratis, S/S 2014

Immagine

Antonella Rossi, F/W 2013-2014

Immagine

Antonella Rossi, F/W 2013-2014

Immagine

Jamal Taslaq, F/W 2013-2014

Immagine

Jamal Taslaq, F/W 2013-2014

Immagine

Mireille Dagher, F/W 2013-2014

Immagine

Mireille Dagher, F/W 2013-2014

Immagine

Sabrina Persechino, F/W 2013-2014

Immagine

Sabrina Persechino, F/W 2013-2014

Immagine

Sabrina Persechino, F/W 2013-2014

Immagine

Sarli Couture, F/W 2013-2014

Immagine

Sarli Couture, F/W 2013-2014

Immagine

Stella Jean, S/S 2014

Immagine

Stella Jean, S/S 2014

Immagine

Vittorio Camaiani, Gocce dalle Nuvole di Magritte, F/W 2013-2014

Immagine

Vittorio Camaiani, Gocce dalle Nuvole di Magritte, F/W 2013-2014

Immagine

Tony Ward, F/W 2013-2014

Immagine

Tony Ward, F/W 2013-2014

Immagine

Accademia IED Moda, Clouds. IED Moda tra memorie fluide e itinerari immaginari

Immagine

Accademia IED Moda, Clouds. IED Moda tra memorie fluide e itinerari immaginari

Immagine

Who Is On Next? 2013. Vincitori nella categoria abbigliamento a pari merito: i brand Esme Vie e Arthur Arbesser. Nella categoria accessori: Paul Andrew. Tre menzioni speciali a: Coliac, Quattromani e SuperDuper. (nella foto a sinistra Silvia Venturini Fendi Presidente di AltaRoma, a destra Franca Sozzani direttore di Vogue Italia).