“WonderWhite”: un nuovo editoriale su FashionFiles.

Con immensa gioia prosegue la mia collaborazione sul magazine di moda FashionFiles, rivista romana, cartacea e online, del gruppo Ideamoon, distribuita a livello nazionale. L’editoriale, del quale ho curato lo styling, è presente sul numero winter del magazine.

1

Continua a leggere

La mia intensa AltaRoma AltaModa.

Conclusasi la XXVI edizione di AltaRoma AltaModa ora è tempo di bilanci, critiche, acclamazioni e speranze.

AltaRoma

Continua a leggere

Quello che vedremo ad AltaRoma.

Pochi giorni, precisamente meno due, ci dividono dall’inizio della nuova edizione della settimana dell’alta moda romana. Molte le difficoltà incontrate per realizzarla, ma nonostante ciò dando uno sguardo al calendario si percepisce, immediatamente, l’impegno, la tenacia e la passione che c’è dietro AltaRoma AltaModa.

AltaRoma

Continua a leggere

La mia emozionante, adrenalinica e sorprendente AltaRoma!

Cara AltaRoma,

Foto1784

Continua a leggere

AltaRoma: i giovani vincitori del Talents2014 dell’Accademia di Costume & Moda.

Il 2014 è un anno importante per l’Accademia di Costume & Moda che festeggia il suo primo cinquantenario di intensa e ricca attività di formazione romana. Durante la fashion week capitolina sono stati presentati, nella Sala Lancisi del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia, i migliori 12 talenti dell’Accademia.

Al termine delle presentazioni delle collezioni c’è stata la premiazione che ha decretato i migliori studenti: si è classificata al primo posto del “Talents2014“, premio offerto da ROMA Capitale, Carolina Cicerchia, che ha ottenuto anche il premio Accessori, al secondo posto Valentina Di Noia e al terzo posto Vittoria Veltroni.

Lei, Carolina Cicerchia, pur essendo stata l’ultima nella scaletta della sfilata è riuscita con la sua linea di accessori a conquistare tutti, guadagnando il premio “Talents2014”. I suoi accessori fanno parte della linea Wood#y, composta da materie prime, difatti le scarpe, le borse, le valigie e i look sono composti da materie naturali unite con maestria all’estrema lavorazione pregiata; a mio parere borse, stringate e valigie perfette, una collezione elegante e molto raffinata.

Immagine

Immagine

Over De.Co.Ra.Ti.On è la linea di accessori, che si è classificata al secondo posto, dove la plastica e il pvc uniti alle geometrie e ai colori sono i veri protagonisti per una reinterpretazione degli anni ’60, i sixties visti con la giusta ironia dalla giovane disegner Valentina di Noia.

Immagine

Immagine

Vittoria Veltroni con la sua linea Sky-Lines si è classificata al terzo posto, una linea che prende spunto dalle città, dove materiali tecnici sono alternati a tessuti classici uniti da intrecci come accade nella gonna dove è molto visibile la sua ricerca nello studio della collezione.

Immagine

Immagine

Note di merito vanno anche ai restanti talenti dell’Accademia di Costume & Moda: Benedetta Morici con Glow In The Dark per un’oscurità brillante; Ludovica Simonetti con Rabari con la ricercatezza e la raffinatezza dei nomadi; Giulia Geria con Judge Morton per un uomo che ama giocare dando un arrivederci alla cravatta; Flavia Collatini con Afroklectik dove il tribale e il virtuale si fondono per una femminilità guerriera; Giulia Goretti De’ Flamini con WeiB dove la città di Berlino rivive nelle linee e nei tagli di questa collezione; Sabrina Pilkati con Poetry Of Error che decostruisce i dettami sartoriali per una linea contemporanea; Alessia Di Livio con Blackest un’unione di materiali per uno stile ricercato e rigoroso; Ambra D’Oro con 3RD Base si ispira al baseball per una donna decisa e aggressiva.

I miei complimenti vanno a Chiara Palombini che con la sua linea di accessori The Difference mi ha completamente conquistata, scarpe sensuali e raffinate realizzate in pelle e nella splendida organza metallica… semplicemente bellissime!!! Brava Chiara!!!

Immagine

Immagine

(ph. Raffaele Soccio / Luca Sorrentino)

Un lungo week-end chiamato… AltaRoma.

Si è conclusa ieri, 27 gennaio, la mia avventura ad AltaRoma, un week-end lungo caratterizzato da giorni intensi, fitti d’impegni, con sfilate incastrate l’una dietro l’altra cercando di non perderne neanche una e backstage frenetici. Giorni un po’ stancanti, questo sì, ma l’entusiasmo, la voglia di fare e l’adrenalina che circonda questo mondo e che invade me che ne faccio parte ripaga tutto.

Ho avuto modo di assistere a molte sfilate, da Giada Curti Haute Couture a Renato Balestra, da Sarli Couture a Jamal Taslaq, passando per Sabrina Persechino, senza dimenticare i giovani designer da San Andrès Milano a ESME VIE, da Quattromani a Greta Boldini e i giovanissimi dell’Accademia di Costume & di Moda. Nei giorni successivi vi farò un reportage dettagliato, in modo da trasmettervi e rendervi partecipi delle emozioni che mi hanno invasa in questi giorni meravigliosi. Ma prima voglio fare un appunto, ho sentito molte critiche nei giorni prima e durante AltaRoma, critiche sulla non importanza di questa manifestazione, ormai per molti datata e naftalinica, ma io una cosa la voglio dire e soprattutto voglio sostenere questo storico evento, dicendo che io, personalmente, ho assistito a sfilate importanti e rilevanti, maison storiche che ci rendono orgogliosi del Made in Italy, atelier che portano nel mondo il nostro paese e, infine, giovani che hanno idee forti ed efficaci che dimostrano che l’impegno c’è e che bisogna smettere di criticare, ma è arrivato il momento di puntare sulla romana AltaRoma.

Ora vi lascio con delle immagini che ho scattato nei backstage post sfilate.

Immagine

Backstage, San Andrès Milano

Immagine

Backstage, San Andrès Milano

Immagine

Backstage, San Andrès Milano

Immagine

Backstage, San Andrès Milano, designer Andrès Caballero

Immagine

Backstage, San Andrès Milano

Immagine

Backstage, San Andrès Milano

Immagine

Backstage, Sarli Couture

Immagine

Backstage, Sarli Couture

Immagine

Backstage, Sarli Couture

Immagine

Backstage, Quattromani

Immagine

Backstage, Quattromani

Immagine

Backstage, Quattromani Make-Up

Immagine

Backstage, Quattromani

Immagine

Backstage, Greta Boldini i designer Alexander Flagella e Michela Musco

Immagine

Backstage, Greta Boldini

Immagine

Backstage, Greta Boldini

Immagine

Backstage, Greta Boldini

Immagine

Backstage, Greta Boldini