Coliac: le stringate gioiello.

Quando siamo stanche di tirar via quel tacco 12 dal tombino, quando abbiamo voglia di qualche cosa di nuovo per dare quel tocco fashion al nostro look, quando ci troviamo indecise se indossare bikers o sneakers, ecco che arrivano loro: le stringate, giusto compromesso tra comodità e stile, ma io ho un asso nella manica: le stringate firmate Coliac.

02

Continua a leggere

La mia esperienza alla Vogue Fashion’s Night Out 2014 di Roma.

Giovedì, 11 settembre, dopo un anno di assenza è ritornata a Roma, la tanto attesa, Vogue Fashion’s Night Out 2014. La VFNO, una sorta di notte bianca del lusso, ha visto le boutique e i marchi più importanti del Tridente romano aderire alla serata, organizzando speciali cocktail party, concerti, allestimenti scenografici, presentazioni e vendita di capi, oggetti e accessori in limited edition, all’interno degli store, i cui ricavati saranno destinati al progetto benefico Differenza Donna“, Associazione che mette a disposizione i centri di accoglienza Solidea per le donne italiane e straniere in condizione di disagio e difficoltà.

VFNO-2014-roma-Vogue-Fashions-Night-Out-2014-roma

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere

Un percorso nell’arte, l’amore per la moda e la passione per la pelle e le frange: queste sono le basi dei “Vit Bijoux” di Vittoria Maggi Rotolo.

Qualche tempo fa, nella mia continua e costante ricerca di giovani designer, mi sono imbattuta nelle speciali creazioni di “Vit Bijoux Creazioni Handmade” di Vittoria Maggi Rotolo, e dopo aver scoperto che sono state citate anche da Vogue Accessory posso dire di aver avuto un’ottima intuizione.

72112_644187375667853_1415195890502668012_n

Continua a leggere

La nuova collezione fall/winter 2014-2015 dei bijoux firmati Rise-Up di Federica Donzelli.

Qualche mese fa vi parlai della linea di bijoux realizzata dalla mente creativa di Federica Donzelli; colei che attraverso geniali intuizioni, accostamenti di materiali e colori, e dalla sorprendente abilità manuale riesce a realizzare accessori di rara bellezza; colei che con i suoi gioielli è riuscita ad incantare la stilista Giada Curti, che ha voluto accostare ai suoi abiti la linea Rise-Up durante la scorsa edizione di AltaRoma. Proprio grazie ad AltaRoma Federica e Rise-Up hanno avuto la grande chance di presentarsi al grande pubblico, aumentando di visibilità e riuscendo ad ottenere quel successo che meritavano.

1907682_603658123082818_9082241553456294573_n Continua a leggere

Bride Show Dubai: “mediorientati” con Giada Curti.

“Mediorientami” fu la risposta della nostra, adorabile eroina, Carrie Bradshaw alla sua amica Samantha Jones nel film “Sex and the City 2” e, come lei, noi siamo stati “mediorientati” da Giada Curti nel Bride Show di Dubai. Lei che, con la giusta eleganza e l’impeccabile artigianalità che contraddistingue il suo atelier, continua la sua magnifica ascesa nel rappresentare l’eccellenza italiana nel Mondo; non a caso non ho sbagliato nell’inserirla nei miei “Re Magi della Moda”; difatti dopo l’evento per il lancio della Lamborghini Veneno Roadster, ad Abu Dhabi, a cui sono stati affiancati i suoi abiti, il grande successo ottenuto ad AltaRoma a gennaio con la sua collezione, primavera-estate 2014, “Portofino”, collezione che ha sfilato anche durante la New York Mercedes Benz Fashion Week, senza dimenticare che, nel giorno della celebrazione delle donne, ha ricevuto il premio Forza 8 per l’Internazionalizzazione del Made in Italy e ora non poteva mancare Dubai, città in cui il suo nome e il suo lavoro sono già molto conosciuti e stimati.

Mercoledì, 2 aprile Giada Curti Haute Couture e l’Atelier Curti sono stati i protagonisti assoluti durante l’apertura del Bride Show Dubai, una delle più importanti manifestazioni dedicate al wedding negli Emirati Arabi. Ad aprire la sfilata la romantica e magica collezione “Portofino” che con i suoi colori caldi e avvolgenti, come il sabbia nude, il rosso geranio e l’azzurro mare di Portofino, sono stati molto apprezzati dalle donne arabe. Ad accompagnare gli abiti un vero must-have di stagione: le GBag, realizzate in crochet tempestate di pietre dure, declinate nei colori dell’estate: giallo, arancio, bianco e azzurro. Il tutto impreziosito dai Bijoux Rise Up, realizzati dalle sapienti mani di Federica Donzelli.

La stilista Giada Curti dichiara:«Sono fiera e grata per tutto che mi sta accadendo; la mia ultima collezione, Portofino, ha suscitato moltissimo interesse, è stata apprezzata davvero da un capo all’altro del mondo, ha calcato la passerella della Mercedes Benz Fashion Week di New York, ed ora sarà apprezzata da un pubblico mediorientale come quello degli Emirati Arabi», continua sostenendo:«E’ davvero un’emozione unica poter rappresentare l’Italia, la cultura, la creatività e l’imprenditorialità in un Paese come Dubai, tanto lontano geograficamente, tanto vicino con la voglia di capire e scoprire noi italiani. Sono molto vicina al mondo arabo, anche dopo l’evento di lancio della Lamborghini Veneno ad Abu Dhabi, dove mi hanno accolto con calore e stima. Devo al Bride Show l’incontro con il mio local partner, grazie al quale sta nascendo l’Atelier Curti di Dubai, e magari, tra qualche tempo, anche quello di Abu Dhabi… dove le nostre spose potranno trovare le collezioni Giada Curti Haute Couture Sposa ed indossare anche la collezione evening.»

Personalità di spicco della cultura, della politica e della stampa locale e internazionale, presenti all’evento, hanno applaudito gli abiti da sposa e di Haute Couture presentati. La stampa locale ha apprezzato molto gli abiti da sposa ricamati dalle linee pulite e dettagli preziosi e fotografatissimo è stato l’abito da sposa color platino. Degno di nota, a mio parere, è il meraviglioso abito da sposa in pizzo e cristalli, che grazie all’inserimento delle piume rimanda agli anni ’20 e all’Art Déco. 

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

(Immagini: Press Office Giada Curti Haute Couture)

Milano Fashion Week: #PERTURBEDWONDERFUL DSquared2.

Un video fa da incipit alla sfilata, che vede protagonisti i designer Dean e Dan e le modelle avvolti e colpiti da evidenti crisi di nervi. Il mood è familiare, difatti è, chiaramente, lo stesso che ha ispirato i gemelli Caten per la creazione della collezione uomo, ma dai tocchi e dagli appunti più eleganti, sofisticati e ricercati adatti ad una donna lussuosa targata DSquared2.

PerturbedWonderful” è il titolo della collezione, una collezione immersa in un’atmosfera dalla freddezza brutale e inquietante, tratti tipici degli istituti di correzione; freddezza e minimalismo presenti esclusivamente nell’ambientazione, anche perché nonostante il turbamento mentale che affligge queste donne il loro stile è impeccabile. Sfilano dive che, accompagnate da sexy infermiere in look total white dal sapore sixties, non abbandonano i loro amati capi decorati di piume e cristalli, mini dresses con inserti in pelliccia, long dresses impreziositi di strass, cappe e cappotti dai bottoni gioiello e pellicce animalier. La donna DSquared2, è una donna sensuale, glamour ed estremamente lussuosa, visibile anche nell’uso dei gioielli, bijoux che esplodono sui collari ortopedici, sui bracciali manette e sui cinturini costrittivi di alti sandali rendendoli preziosi, senza dimenticare i maxi occhiali da sole tempestati e incorniciati da una cascata di pietre e cristalli. Dean e Dan dipingono questi capi con colori che vanno dal lilla al nero, dal cemento all’azzurro, dal verde smeraldo al verde prato, passando per il blue, il cammello e il maculato, lasciando anche in quest’occasione un segno tangibile della loro bravura, un segno PerturberdWonderful.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

(Immagini: cameramoda.it)

Rise-Up: il mio primo regalo da blogger.

Qualche giorno fa scrissi un articolo sulla linea di bijoux Rise-Up (https://sostylishsbys.wordpress.com/2014/02/11/questione-di-stile-questione-di-bijoux-rise-up-di-federica-donzelli-2/), della bravissima Federica Donzelli, la designer scelta da Giada Curti per arricchire gli abiti della collezione “Portofino” che sfilarono durante AltaRoma. Oggi, scriverò ancora di lei per ringraziarla della bellissima sorpresa

Sorpresa sì, e soprattutto super felice per aver ricevuto, da lei, una bellissima collana Rise-Up. E’ una collana giro collo, dalla catena con maglie larghe nel tono dell’oro e nella parte centrale si alternano le decorazioni che giocano sulle dimensioni, sui colori e sui materiali. Le maxi perle color borgogna, dalla forma allungata, risaltano come uscendo fuori dalla composizione, passando poi per applicazioni di diversa dimensione alternando perline dal color terra che coronano pietre verdi con accenni di nero, fino alla delicatezza del lavanda reso prezioso da strass e cristalli per un mix perfetto dal forte impatto visivo.

E’ stato amore a prima vista, tanto da indossarla immediatamente.

Grazie Federica, sei speciale e meriti tutto il successo che stai avendo e che avrai…

Un grazie speciale anche ad Alessandra Donzelli.

Per Info: Rise-Up pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/Rise-Up/369237306524902

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Questione di stile, questione di bijoux: Rise-Up di Federica Donzelli.

Adoro chi non si accontenta, chi non abbandona i propri sogni e chi, soprattutto, si mette in gioco per realizzarli, chi al posto di cristallizzarsi sulla sterile frase “è inutile c’è la crisi” si arma di coraggio e fantasia e si reinventa, capendo di non essere più una comparsa delle sue giornate, ma di esserne il regista, andando incontro al proprio destino.

Federica Donzelli, che da giovane ha portato avanti studi tecnici e un lavoro in ufficio, sentondosi stretta in quella realtà ha aperto il suo cassetto e ha liberato la sua passione di sempre: creare oggetti. Oggetti che con il tempo e la fantasia hanno preso forma nei bijoux, una passione sviluppatasi in progetto, coronandosi con la realizzazione di una linea chiamata: Rise-Up.

Rise-Up è un inno alla vita e alla positività non solo nel significato letterale di “sollevarsi“, ma anche nel messaggio espresso dagli accessori, una linea fresca e gioiosa dai colori vivaci e intensi che trasmettono voglia di rinascita, una linea raffinata e ricercata dove nessun particolare è lasciato al caso, una cura maniacale per i dettagli che solo il lavoro artigianale è in grado di far toccare la perfezione. Sono bijoux iper femminili e dal forte impatto visivo, che si abbinano perfettamente ai vari look, dal più chic con un tubino total black, al casual con una camicia di jeans, o magari perché non prendere spunto dagli abbinamenti super colorati e sofisticati di Stella Jean, con quel tocco di eccentricità che non fa mai male? I materiali che Federica Donzelli usa per realizzare collane, orecchini e bracciali sono resine, vetro, cristalli, pezzi vintage, swarovski e metalli vari e per le combinazioni dei colori si lascia ispirare dalla vita di tutti i giorni, lasciandosi emozionare.

Per lei e per Rise-Up la grande chance è arrivata lo scorso 26 gennaio 2014, durante AltaRoma. Ricordate i bijoux che hanno arricchito gli abiti della collezione “Portofino” di Giada Curti? Ebbene sì, quella è stata la sua occasione, una collaborazione quella con Giada che ha portato la linea Rise-Up ad una visibilità più ampia e al riconoscimento che meritava. Gli abiti e gli accessori si sono amalgamati alla perfezione senza mai essersi incontrati prima, come un destino già scritto, suscitando un “Incredibile, no?” dalla creatrice di Rise-Up.

E ricorda Federica, le cose accadono perché è destino.

Per Info: Rise-Up pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/Rise-Up/369237306524902

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine