Marco Gentile Factory: il paradiso delle donne esiste e io so dov’è.

Eravamo su Viale dei Parioli, io e la mia inseparabile amica Agnese Sanchez, lei che mi aveva anticipato di portarmi a far conoscere un luogo paradisiaco, una vera e propria oasi di benessere per lei e per lui, e proprio quel giorno ci siamo dirette nella Factory di Marco Gentile, l’hair stylist più ricercato della capitale.

unnamed (1)

Continua a leggere

Annunci

“Pastel dreams”: il mio primo styling per Fashion Files.

Pastel dreams“, è il titolo del primo editoriale, del quale ho curato, interamente, lo styling. Editoriale uscito sul numero autunnale del magazine Fashion Files, rivista romana, stampata e online, del gruppo Ideamoon.

1ab

Continua a leggere

Leopardessa, Chiara Baschieri e Zero43 per lo shooting con Eleonora Albrecht.

Martedì, 14 ottobre, Roma. Il sole splendeva sulla capitale, regalandoci un’estate autunnale dalle alte temperature, caratteristica insolita per il mese corrente. Per me e per lo staff del giorno c’era in programma uno shooting con l’attrice Eleonora Albrecht

10748902_10205258680612465_235381862_n

Continua a leggere

Il primo backstage con Luxury Files Magazine.

Dopo aver iniziato a collaborare con la rivista romana FashionFiles, qualche mese fa, precisamente a giugno, ho avuto il piacere di far parte anche del team di lavoro del magazine Luxury Files, entrambe appartenenti al gruppo editoriale IdeaMoon. 

10609641_832105743496148_1788932675277468149_n

Continua a leggere

La mia esperienza alla Vogue Fashion’s Night Out 2014 di Roma.

Giovedì, 11 settembre, dopo un anno di assenza è ritornata a Roma, la tanto attesa, Vogue Fashion’s Night Out 2014. La VFNO, una sorta di notte bianca del lusso, ha visto le boutique e i marchi più importanti del Tridente romano aderire alla serata, organizzando speciali cocktail party, concerti, allestimenti scenografici, presentazioni e vendita di capi, oggetti e accessori in limited edition, all’interno degli store, i cui ricavati saranno destinati al progetto benefico Differenza Donna“, Associazione che mette a disposizione i centri di accoglienza Solidea per le donne italiane e straniere in condizione di disagio e difficoltà.

VFNO-2014-roma-Vogue-Fashions-Night-Out-2014-roma

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere

AltaRoma: la moda architettonica di Sabrina Persechino nella collezione “Matrice”.

Roma, XXV edizione di AltaRomAltaModa e nel terzo giorno di sfilate, presso il Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia nella Sala Lancisi, ho avuto il piacere di assistere alla presentazione della collezione “Matrice” della stilista Sabrina Persechino.

16

Continua a leggere

La nuova frontiera del lusso è indossare il “bugnato” di Luciano Fochini per Zero43.

Siamo abituati a collocare e a definire, sia nel nostro immaginario e sia realisticamente, che il mondo dei gioielli possa appartenere solo a quell’elitario gruppo di maison; quelle maison famose da sempre anche in un angolo sperduto della Terra; maison che amiamo e sono nei sogni di ogni donna, ma che ormai, a mio parere, sono vittime del loro stesso marchio nel quale ostentano quella esclusività che purtroppo è andata perduta, riducendosi e banalizzandosi con la serialità. “Banale” e “seriale” sono i termini che da questo istante possiamo, felicemente, abbandonare sostituendoli con “esclusivo“, “unico” e “ricercato“, perché nel cuore di Roma, tra Largo Argentina e il Ghetto Ebraico, precisamente in Piazza Costaguti, 10, il 25 giugno ho avuto il piacere di partecipare all’inaugurazione del nuovo showroom del brand Zero43 e l’onore di conoscere, personalmente, la mente creativa del marchio: il designer Luciano Fochini.

10417542_10152561317292952_10114349861256533_n (1)

 

 

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere

Missoni, Leopardessa, Guen e Philobiblon insieme per l’ultimo shooting dell’anno.

Metti un giorno a Roma, nel cuore della capitale, precisamente in zona Parioli, per l’ultimo shooting dell’anno e la location è l’elegante villa nobiliare, nuova sede della prestigiosa Libreria Philobiblon.

Nonostante le temperature invernali abbiamo lavorato, come giusto che sia, all’editoriale per la primavera, perché si sa la moda è sempre sei mesi avanti. Gli abiti fotografati da Yuliya Galycheva, con cui ho la fortuna di lavorare, fanno parte della collezione spring-summer 2014 di Missoni, Leopardessa e Guen meticolosamente scelti da Luciana Potito, stylist impeccabile. Il concetto principale del brand Missoni è la Rinascita, un viaggio verso una nuova dimensione, come un nuovo inizio, con colori decisi, abbinati alle stampe grafiche e il gioco del bianco e nero si avvicina a un concetto pop. Con queste creazioni il marchio vive una reinterpretazione, visibile nello zig zag dei tessuti. Il mood è esotico dall’aria fresca e leggera con caftani, abiti legati come parei e drappeggi. La donna Missoni ama viaggiare geograficamente e fantasticamente. In questa collezione c’è il richiamo ai quattro elementi: acqua, terra, fuoco e aria che raccontano il loro rapporto equilibrato con la natura attraverso gli intrecci dei tessuti del brand. Per quanto riguarda le creazioni di Leopardessa, brand fondato nel 2012 a Roma da Jessica Harris e Mariaelena Masetti Zannini, gli abiti proposti sono corti al ginocchio e pantaloni dalla vita alta, che definiscono la silhouette, ampi e morbidi che evocano la leggerezza della stagione primaverile con stampe giocose e geometriche, che ricordano fiori ma dai tratti stilizzati e tondeggianti. Particolari e ricercati sono i bottoni e le spille, un appunto interessante va agli interni degli abiti, composti da una stampa diversa da quella esterna, dando quasi la voglia di usarlo per entrambi i lati. La palette di colori si declina dall’arancio al blu, dal rosa al fucsia, passando per il bianco e il viola. Infine, Guen, giovane marchio fondato nel 2012, a Firenze, da Daniela Fiorilli, brand che nasce dalla voglia di esprimere le idee personali della designer sullo stile e l’estetica. Le collezioni Guen sono un mix tra la sartorialità e l’innovazione, con un’attenta visione futuristica di forme e volumi, dando la consapevolezza, a chi li indossa, di possedere un capo di lusso dallo studio dettagliato e dal forte impatto visivo. La collezione primaverile prende ispirazione dall’idea di trasformazione, dove gli elementi base sono classici, ma rivisitati e reinterpretati donando loro una nuova vita. Il tutto arricchito e impreziosito dagli accessori gioiello realizzati nel laboratorio artigianale zero43, gioielli in ferro come il bracciale Manette Bubble o il bracciale Marie Antoinette in argento ossidato e bronzo con i profili della regina francese. La modella, Carlijn De Jong, dell’agenzia ZOE Models, resa ancora più bella dalle mani esperte della Make-Up Artist e Hair Stylist Ori ‘O’, è stata fantastica nell’interpretare tutte le richieste fatte da Yuliya e Luciana.

La Libreria Philobiblon, location d’eccezione, dove abbiamo avuto il piacere di scattare la nostra fashion stories, fu fondata nel 2000 a Roma da Filippo Rotundo in Via Santa Maria dell’Anima, spostandosi, successivamente, a Palazzo Massimo. Nel 2013 è stato un anno importante per Philobiblon, in quanto è divenuta francisee italiana della casa d’aste londinese Bloomsbury, portando così al cambiamento di sede ai Parioli, in Via Bertoloni. Questa nuova sede ospita lo studio bibliografico, i dipartimenti di libri, incisioni antiche e moderne e opere d’arte della casa d’aste che opererà sotto il nome Bloomsbury Philobiblon. Inoltre, ospita un nuovo progetto: la Philobiblon Gallery, una galleria d’arte sperimentale dove vengono organizzate mostre, eventi e incontri, con lo scopo di proporre le grandi opere della tradizione grafica antica e moderna e le opere di giovani artisti contemporanei, sostenendoli nella creazione delle loro opere, mirando a diventare un punto fondamentale per i collezionisti e gli amanti dell’Arte. Difatti, oggi, 21 gennaio 2014 alle ore 18:00, verrà inaugurata la mostra collettiva “Riflessi della Materia – incisione contemporanea tra tradizione e innovazione”, una mostra con cui la Philobiblon Gallery entra a far parte a pieno diritto nel panorama artistico nazionale e internazionale non solo come galleria d’arte, ma come centro sperimentale di ricerca e produzione di grafica. Gli artisti presenti saranno circa settanta provenienti da sedici paesi del mondo e tra loro ci sarà anche Yuliya Galycheva con una videoistallazione.

Yuliya Galycheva: photographer; Luciana Potito: stylist; Ori ‘O’: Hair & Make-up; Carlijn: @Zoe Models; Theo Diamantiou: backstage; Silvia Berardi: curator, blogger, wardrobe assistant; Philobiblon Via Bertoloni, 45, Roma.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine