Roma – Amsterdam.

24 Maggio 2016   h: 15:11                                                                                                                                      

Volo Alitalia       Roma – Amsterdam     07A  

Altro aereo, altro volo e ancora un’ora prima di atterrare nuovamente in Olanda. Seduta nel mio posto 07A, rigorosamente finestrino, dopo aver divorato tre magazine, ovviamente di moda, apro la mia borsa Zara, che adoro così tanto che non me ne separo mai, tiro fuori una biro, apro freneticamente una delle riviste cercando uno spazio in cui scrivere tra i trafiletti vuoti e sulla pagina bianca e rosa della pubblicità della crema Vichy inizio a buttare giù i miei pensieri. Guardo fuori e il mio sguardo viene invaso e accecato dal bianco ottico delle nuvole, nuvole rese bruciate dal sole, come quando si osserva una fotografia dopo che qualcuno ha fatto un uso smodato e sconsiderato di photoshop; a tratti distolgo lo sguardo mentre altre mi lascio accecare non solo gli occhi, ma anche la mente.

IMG_20160525_145505

Continua a leggere

Annunci

Impariamo dagli olandesi.

Più sono qui e più mi rendo conto di quanto noi italiani dovremmo imparare dal popolo olandese. Ovviamente, non parlo di cucina… perché loro hanno una cucina tipica?! No, non ce l’hanno e questo si nota immediatamente per la loro attenzione e importanza che rivolgono al, tanto amato, toasty lunch, che per noi italiani è solo uno spuntino, il pranzo è ben altro affare… e meno male!!! Ma la mia piccola “polemica” finisce qui, perché non sono come la maggior parte degli expat che non fanno altro che dire che la loro patria è la migliore, infangando la terra che li sta ospitando o che gli ha adottati da anni; anche perché sfido chiunque a trovare dei difetti nella terra dei tulipani. Probabilmente, come ogni terra e ogni popolo avranno i loro difetti, ma per ora io riesco a vedere solo i lati migliori. 

IMG_20160305_184435

Continua a leggere

Re-Start from Holland.

Gli inizi sono sempre quelli più eccitanti, emozionanti, pieni di aspettative, ma altrettanto lo sono i ri-inizi, o i re-start, che hanno un quel qualcosa in più, probabilmente una certa difficoltà nel riacciuffare il punto che si era lasciato in sospeso e quel pizzico di paura tipico di un nuovo debutto, ma è proprio la paura stessa che genera una reazione, quella di riprendere da dove si era lasciato e lanciarsi di nuovo.

IMG_20160422_131733

Continua a leggere