Il primo backstage con Luxury Files Magazine.

Dopo aver iniziato a collaborare con la rivista romana FashionFiles, qualche mese fa, precisamente a giugno, ho avuto il piacere di far parte anche del team di lavoro del magazine Luxury Files, entrambe appartenenti al gruppo editoriale IdeaMoon. 

10609641_832105743496148_1788932675277468149_n

Continua a leggere

Annunci

Milano Fashion Week: Emilio Pucci, Emporio Armani e Ermanno Scervino.

Femminilità è il termine sul quale si declinano le collezioni di Emilio Pucci, Emporio Armani e Ermanno Scervino, pregio mai ostentato, ma delicato, elegante e sensuale, per un autunno-inverno 2014/2015 all’insegna della femminilità.

Dopo le stampe Masai della scorsa sfilata milanese, Peter Dundas, direttore creativo di Emilio Pucci, si fa ispirare dai decori delle antiche tribù dei Nativi Americani e degli Inuit per uno stile selvaggio. I motivi etnici delle maxi maglie si alternano alla classica fantasia Pucci dei mini dress, ai quali aggiunge particolari ricami di borchie. Fil rouge della collezione sono i motivi tribali e le geometrie, passando per le pellicce, fino agli stivali in cavallino e cervo, per un vero stile savage dal tocco glamour e femminile. Dundas non delude mai, difatti già dall’uscita della prima creazione si ha la consapevolezza che la collezione sarà un successo.

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emilio Pucci, Fall-Winter 2014/2015

La femminilità per Giorgio Armani è sempre stato il punto fermo di tutte le sue collezioni e anche per la prossima stagione invernale lo sarà. Per Emporio Armani la femminilità è giocata su capi maschili rivisitati, ispirandosi alle donne incontrate per strada, come ha dichiarato lo stesso Armani:”Ho davvero guardato le ragazze per strada, quelle donne a cui basta un chiodo di pelle e un paio di jeans per essere eleganti. Ho solo aggiunto il mio tocco e aggiustato il tiro. Ed ecco lo stile femminile del prossimo inverno”. Sfilano sulla catwalk pantaloni larghi fino alla caviglia, giacche avvolgenti e corte, giubbini di pelle, sapientemente, abbinati a gonne dal tessuto plissé per uno stile raffinato, ma soprattutto Armani.

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Emporio Armani, Fall-Winter 2014/2015

Abiti a sottoveste, morbidi che disegnano la silhouette, aprono la sfilata di Ermanno Scervino per una femmilità delicata e senza tempo, ma attualizzata dai decori di borchie oro, ricami e pellicce. I tubini di pizzo, in candido bianco e in un acceso celeste, si alternano a maxipull dal collo alto o a V dal motivo a rombi, passando per le culotte di maglia, fino al montone capo must-have della stagione. La sensualità si accentua quando nel finale sfilano, per la sera, le camicie bianche chiuse al collo da un grande fiocco abbinate a pantaloni ampi o a gonne a vita alta, per un look androgino e molto glamour.

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2014/2015

(Immagini: cameramoda.it)

I colletti dal sapore ottocentesco.

Presente già nella scorsa stagione invernale, l’accessorio di gran moda che anche in questi mesi spopolerà e si distinguerà per la sua raffinatezza è, senza dubbio: il colletto.

Ha caratterizzato in passato, precisamente nell’Ottocento, gli abiti delle dame rendendoli ancora più eleganti e preziosi, grazie alle lavorazioni dei pizzi, dei ricami e dei decori, ora sono ritornati nel nostro guardaroba, al fine di rendere un outfit ricercato e dal sapore romantico, elemento distintivo dell’epoca ottocentesca.

Ermanno Scervino e N° 21 decorano il colletto dei pullover con pietre preziose, difatti il primo illummina con un mini colletto che percorre la scollatura a giro del morbido pull dal colore viola puntando ad impreziosirlo; mentre il secondo crea con delle maxi gemme un colletto-collana arricchendo un pullover decorato di paillettes color oro già di per sé opulento.

Image

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2013/2014

Image

N° 21, Fall-Winter 2013/2014

La Maison Moschino ha inciso nel suo DNA la leggerezza e l’allegria, elementi che sono visibilmente presenti nelle loro creazioni, anche nella resa dei colletti, qui vediamo un colletto dal colore bianco ottico con un particolare fiocco che abbaglia un abito aranciato. Elisabetta Franchi, come di consueto, punta sulla raffinatezza e impreziosisce l’abito color crema da un collo tempestato di pietre, perle e cristalli.

Image

Moschino, Fall-Winter 2013/2014

Image

Elisabbetta Franchi, Fall-Winter 2013/2014

Paola Frani propone un candido davantino disegnato da forme esagonali, mentre da Valentino, patria dell’eleganza, sfilano colletti in pizzo, la collana di perle sotto il colletto e la treccia laterale, i veri dettami ottocenteschi rivivono sulla catwalk di Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli.

Image

Paola Frani, Fall-Winter 2013/2014

Image

Valentino, Fall-Winter 2013/2014

Image

Valentino, Fall-Winter 2013/2014

Image

Valentino, Fall-Winter 2013/2014

Accessoriamoci di pellicce.

Quando un soprabito di pelliccia non può bastare a combattere le basse temperature, o quando un bolerino del medesimo tessuto non è abbastanza per rendere un outfit glam, arrivano in soccorso gli accessori in furs.

Il concetto, fondamentale, è: Accessoriamoci!!! Sì, ma di pellicce!!!

Come fare? Semplice, iniziamo con le bag, con le maxi bag, ornate e rivestite di morbido pelo, come quelle che arricchiscono gli outfit di Aigner, che richiamano i toni dell’abito e in perfetta sintonia con i collant; Marni, che la propone total black e Simonetta Ravizza, che abbina la borsa ai guanti dallo stesso pelo e tonalità.

Immagine

Aigner, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Marni, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Simonetta Ravizza, Fall-Winter 2013/2014

Per un tocco sempre chic e sofisticato non si può non approfittare dell’eleganza dei colli in pelliccia; che si vuole ornare un maxi dress come fa Laura Biagiotti; o per restare fedele alla tendenza della stagione, Elisabetta Franchi, li dipinge con i colori della terra, oppure nel classico black di Dsquared; o anche Ermanno Scervino che guarnisce i cappotti con iper colli in tinta e, infine, voluminosi e dal color arancio sono quelli proposti da Massimo Pecoraro.

Immagine


Laura Biagiotti, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Elisabetta Franchi, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Dsquared, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Massimo Pecoraro, Fall-Winter 2013/2014

Per le più freddolose, come propongono Angelo Marani, Daniele Carlotta e Prada, nulla di meglio che il ritorno dei manicotti, che siano iper, rasati o voluminosi, sono essenziali per dare quel tocco glam, ma soprattutto per riportarci verso la metà del Settecento dove, a Venezia e in Inghilterra, erano di gran moda e sinonimo di lusso, difatti la preziosità delle pellicce si riassumeva nel guarnire gli abiti con dei manicotti.

Immagine

Angelo Marani, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Daniele Carlotta, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Prada, Fall-Winter 2013/2014

Ciò che non passa mai di moda tra gli accessori in furs è, decisamente, la stola, che sia portata in modo da avvolgere le spalle come fa Dsquared, o nel caso di Marni che l’avvolge intorno al collo per poi lasciarla lunga, è sempre sinonimo di gran classe, da vera diva hollywoodiana.

Immagine

Dsquared, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Marni, Fall-Winter 2013/2014

Dopo la carrellata di proposte, non occorre fare altro che decidere su quale accessorio pelliccioso puntare per la prossima stagione invernale, tra maxi bag, colli, stole e manicotti si ha davvero una vasta gamma di scelte per essere sempre alla moda anche, e soprattutto, con la neve, non solo in vacanza a Cortina d’Ampezzo, ma anche per affrontare le caotiche giornate in città.

Cammello: il nuovo black.

Che sia beige o color carne, fondotinta o color cipria non ha importanza, ciò che in realtà è fondamentale sapere è che sarà il colore della prossima stagione Fall-Winter 2013/2014. Ebbene sì, il color cammello ha spopolato sulle catwalks, presentandoci una donna che, all’occorrenza, è sexy e strong, spazzando via quel concetto che lega questo colore ad un’eterna classicità.

Inoltre,  il cammello essendo una tinta neutra riesce a sposarsi, perfettamente, con colori come il turchese, il rosso, l’arancione, il nero, il bordeaux, il bianco, il verde e il lilla; lo sanno bene Dean e Dan di Dsquared che, con il loro stile inconfondibile, presentano un maxi cappotto beige, impreziosito da una chiusura gioiello, abbinato ad un altrettanto maxi dress lilla; o per chi lo preferisce può sempre optare per un total beige, come ci propone Anna Molinari per Blumarine.

Immagine

Dsquared, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Blumarine, Fall-Winter 2013/2014

Massimo Pecoraro e Philipp Plein ornano le loro creazioni cammello, rispettivamente abiti e soprabiti, di colli e stole di pelliccia, creando nel primo caso, un richiamo di tono con la cintura e i decori dell’abito, e nel secondo un ton sur ton di beige, dando entrambi un tocco di eleganza in più.

Immagine

Massimo Pecoraro, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Philipp Plein, Fall-Winter 2013/2014

Infine, non possono mancare i dress total beige/cammello, come quello proposto da Elisabetta Franchi, con la spalla scesa e dalle linee over, raccolto in vita da una maxi cintura in tono sia nel colore che nel tessuto, e il maxi dress da Red Carpet impreziosito da merletti e trasparenze; o ancora Blumarine con abiti dal color cipria, dalle maniche larghe chiuse dai polsini e gonne sfrangiate che fluttuano leggere; oppure Ermanno Scervino che con un tubino a maniche lunghe, stretto in vita da una mini cintura annodata e una profonda scollatura a V è capace di rendere le sue donne sempre uniche e sensuali, con il suo stile.

Immagine

Elisabetta Franchi, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Elisabetta Franchi, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Blumarine, Fall-Winter 2013/2014

Immagine

Ermanno Scervino, Fall-Winter 2013/2014

Per quanto mi riguarda, tutto ciò è perfetto, in quanto amo e indosso da sempre i colori della terra. Ora non vi resta che attendere la nuova stagione per farvi catturare dalla mania del color cammello, declinandolo nelle varie possibilità, dal sexy allo strong: di giorno rendendo un jeans più chic o per le super night sostituendo il nero.